La Juniores non sbaglia e supera la Folgore per andare ai quarti di finale

Dopo due gare senza i tre punti in campionato, la Juniores della Real Trezzano supera gli ottavi grazie al 4-1 in casa della Folgore Pavia. Decisiva i gol di Sofi, doppietta per il centrocampista adattato ad attaccante, e le reti di Stampacchia e Di Domizio, unico sigillo della ripresa. Ora appuntamento al 17 dicembre con i quarti di finale, quando i ragazzi di Di Stasio affronteranno la vincente di Cassina Calcio-Vidardese che scenderanno in campo giovedì alle 20:45.

LA PARTITA

Mister Di Stasio, che deve fare a meno di Danelli per un problema al ginocchio, opta per un 3-5-2 che vede davanti la coppia di attaccanti di movimento Sofi-Di Domizio. Dimola nella posizione ibrida di centrale che oscilla fra mediana e difesa con ai lati Sergi e Guerzoni. Sulle fasce Stampacchia e Schifone. Linea di centrocampo completata da Piano e gli scudieri Strazzera e Zordan.

Inizio subito aggressivo della Real che non si fa spaventare dal terreno di gioco appesantito dalla pioggia, e inizia a premere sull’acceleratore, costringendo la Folgore subito sulla difensiva. All’11’ Di Domizio impegna Gatto per due volte in pochi secondi, con il portiere dei padroni di casa che si oppone prima alla conclusione dal limite e poi sul tentativo di ribattuta dello stesso attaccante giallonero. Al quarto d’ora un pallone buttato in area viene intercettato con il braccio destro da Bacchetta. L’arbitro vede tutto e fischia calcio di rigore. Sul dischetto va Sofi che allarga il piattone destro e non lascia scampo a Gatto, nonostante avesse indovinato l’angolo giusto, e porta avanti la Real. I ragazzi di Di Stasio non lasciano la presa e al 25ì trovano il raddoppio. Zordan anticipa l’avversario sulla trequarti offensiva e di testa serve in profondità di Domizio. solito scatto sulla sinistra di “speedy Dido” e palla rasoterra in area, dove Sofi controlla e piazza di destro sul secondo palo. I padroni di casa non riescono a imbastire un’azione pericolosa con i lanci lunghi che sono facile preda della coppia Sergi-Guerzoni. Poco prima della mezz’ora ci prova Piano dal limite con Gatto che deve rifugiarsi in calcio d’angolo. Al 31’ è la volta di Schifone che tenta il sinistro al volo dai 20 metri e solo la traversa gli nega un gol di pregevole fattura. Ma è una Real extralusso che a 60 secondi di distanza va ancora a un passo dal 3-0 con Di Domizio che arriva bene sul cross di Stampacchia dalla destra, ma non riesce a inquadrare la porta con il suo colpo di testa. Ma il terzo gol della serata giallonera arriva al 36’. Azione perfetta della Real che parte dalla destra, Di Domizio effettua un’ottima sponda al limite per la sovrapposizione al centro di Stampacchia che calcia di prima con il sinistro e trova l’angolino lontano per una rete d’autore firmata dopo una bellissima azione corale. Il triplo vantaggio permette di tirar il fiato alla Real dopo 35 minuti di assoluto dominio, ed ecco che viene fuori la Folgore. Una punizione dai 25 metri di Cordisco viene disinnescata in sicurezza da Galimi in tuffo. Finisce così il primo tempo con la Real che concretizza al massimo il dominio in campo e va negli spogliatoi sopra di tre reti.

Nonostante le recenti rimonta subite, la Real entra in campo senza nessuno spettro nella mente e continua a premere sull’acceleratore alla ricerca del quarto gol di serata. E questo arriva al 52’: Dimola recupera palla a centrocampo, palla centrale al limite per Strazzera che inventa un tocco sotto per Sofi, il numero 9 vede l’uscita del portiere e prova un pallonetto in salto, il pallone arriva sul secondo palo dove è appostato Stampacchia che non ci pensa due volte e prova il destro al volo che fa nasce un batti e ribatti nell’area piccola fino a quando Di Domizio da due passi insacca di destro nella porta vuota. 4-0 per la Real Trezzano e 13° sigillo in stagione per il miglior marcatore della Juniores giallonera. Il poker spegne ogni minimo di contesa e allora i due allenatori iniziano a muovere la panchina così il ritmo risultato ancora più spezzetato con la gara che si gioca praticamente solo a centrocampo. I cambi operati da mister Di Stasio danno nuova linfa ai tentativi di attacco della Real. Uno fra tutti Fusetti, che al 74’ scappa molto bene sulla destra e, arrivato in area, prova a dare in mezzo un pallone rasoterra su cui non ci arriva nessuno dei compagni appostati davanti alla porta della Folgore. Dall’altra parte, 60 secondi più tardi, arriva il gol della bandiera dei padroni di casa. Chursanov viene pescato bene alle spalle della difesa e batte Galimi in uscita. Gol del 4-1 e disappunto da parte della panchina della Real per aver concesso un gol in una situazione di pieno controllo e in una partita dove le occasioni concesse sono state davvero poche. Gli ultimi minuti vanno via con due sussulti, uno per parte, prima Strazzera impegna gatto con un bel sinistro dal limite, poi Galimi dice di no sul colpo di Cordisco con un bel tuffo plastico alla sua destra. Termina qui l’ottavo di finale in cui la Real ha dimostrato di essere superiore alla Folgore, nonostante un campo molto pesante, e così i gialloneri accedono ai quarti dove giocheranno, quasi sicuramente in casa, con la vincitrice di Cassina-Vidardese il prossimo 17 dicembre.

IL TABELLINO

FOLGORE-REAL TREZZANO  1-4

RETI: 16’ rig., 25’ Piano, 36’ Stampacchia, 52’ Di Domizio, 75’ Chursanov (F).

FOLGORE: Gatto, Ermini (39’ Villa), Gatti (46’ Staffa), Boschetti, Lombardo, Bacchetta, Guglielmo (60’ Massolini), Cella (46’ Chursanov), De Rosa (59’ Casagrande), Cordisco, Paulino. A disp: Fulle. All. Marseglia.

REAL TREZZANO: Galimi, Stampacchia (71’ Fusetti), Schifone, Dimola (64’ Serra), Guerzoni, Sergi, Strazzera, Zordan (60’  Albini) , Sofi, Piano (60’ Ditrani), Di Domizio (70’ D’Orso). A disp: Cattaneo, Roselli. All. Di Stasio. Vice: Semeraro.

AMMONITO: Boschetti (F).

Ricordati di seguirci sui nostri social: Facebook, Instagram, Tik Tok e Youtube

Se ti è piaciuto l'articolo condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin